Grondaie in alluminio: vantaggi ed inconvenienti

I motivi per scegliere le grondaie in alluminio a Roma (sul sito di Opera Lattoneria si trovano interessanti suggerimenti in merito) sono molteplici. Si tratta del materiale in assoluto più leggero tra quelli a disposizione e rientra in una fascia di prezzo competitiva rispetto ad altri, ragione per cui il loro impiego negli edifici è estremamente diffuso.

Questo metallo si presta ad essere modellato con facilità, permettendo una lavorazione veloce e precisa. La spesa da sostenere, al netto della manutenzione, risulta molto contenuta in confronto ad altre possibilità, come i profilati in ghisa e in rame.

Tuttavia, in questa sede non è opportuno fare una media sulle fasce di prezzo, in quanto i singoli valori tra un fornitore e l’altro sono molto differenti: una totale affidabilità a livello di budget si ha soltanto con un preventivo fatto in tempo reale.

Accanto agli evidenti vantaggi, piazzare delle grondaie in alluminio presenta degli inconvenienti: sono suscettibili a fenomeni di corrosione e di ossidazione a causa del maltempo, pertanto richiedono sostituzioni più frequenti rispetto ad altri materiali. Tale eventualità si verifica meno in seguito a trattamenti con sostanze che ne prolungano sensibilmente la durata ed in aree non soggette a ripetuti fenomeni di carattere temporalesco. In tal modo, l’integrità dell’edificio che va a proteggere rimane preservata più a lungo.

Grondaie in alluminio: perché è fondamentale la manutenzione ordinaria?

Più che nell’impiego di altri materiali, in questo caso è fondamentale richiedere l’intervento di un professionista, capace di elaborare una previsione sulla durata della struttura in base ai parametri ricavati da un’attenta osservazione del luogo.

Allo stesso tempo deve essere in grado di occuparsi della posa, della manutenzione ordinaria e preventiva a cadenza regolare e della sostituzione tempestiva delle grondaie in alluminio, poiché queste non sono riparabili in cantiere in caso di rottura. Tutto ciò è importante non solo in relazione all’impianto in sé, ma anche e soprattutto a scopo preventivo riguardo la propria abitazione.

La mancanza o il deterioramento dei canali di gronda porta ad infiltrazioni di acqua e di umidità dal tetto, dalle pareti e negli ambienti interni, causando danni irreversibili ad ogni parte dell’edificio. Ma la verifica del loro stato d’integrità non basta per essere sicuri: va testato anche il funzionamento, che deve risultare ineccepibile e senza alcun blocco di sorta sotto tutti i punti di vista. Un intervento di manutenzione correttiva può essere una buona opportunità per effettuare un controllo più approfondito.

Grondaie in alluminio: Ecobonus 2020

Ogni anno, la legge del bilancio subisce qualche modifica in merito alle proposte di partenza sulle agevolazioni nei lavori di ristrutturazione, partendo dalla detrazione minima prevista. Il tutto si traduce, per il contribuente, con una diminuzione dei corrispettivi in termini tributari. Per le grondaie in alluminio (ma anche quando siano utilizzati altri materiali), rientrano nell’Ecobonus 2020 le manutenzioni che prevedano cambiamenti sull’assetto di partenza o la messa in posa di un nuovo impianto di scolo nelle singole unità immobiliari.

Quanto ai condomini, lo sconto, sempre del 50%, si estende a qualsiasi tipo d’intervento, dagli interventi di sostituzione dei pezzi danneggiati senza modifiche nel complesso, alle riparazioni di strutture pre-esistenti.

Il prezzo verrà diviso equamente tra gli abitanti dell’edificio, mentre la scelta della ditta a cui affidare i lavori si farà durante l’assemblea condominiale. Quest’opportunità, indipendentemente dal tipo di immobile, cumula con altre agevolazioni, comprese quelle di più recente integrazione come i bonus previsti per i lavori alle facciate. Ad ogni modo, non sarà possibile richiedere lo sconto immediato in fattura, applicato nel 2019 per lavori che comportavano un risparmio energetico.